51-to-55 60 pezzi in cinque anni...

e oltre

 

Frizione?

Solitamente non mi fanno impazzire gli scarti delle autofficine; troppo banali, troppo unti, troppo già visti. Ma questa frizione passataMi da Walter all'ultimo tagliando del mio furgone Mi ha dato un certo perchè. Ripulita, smebrata, munita di unghie, potrebbe essere una creatura discreta. La lampadina ancora non mi convince... ci si può lavorare ancora

Don't touch me!

 

Bizzarra creatura totemica favorevole alla reazione alle molestie.

Don't touch me, non mi toccare!

Primo, perchè non te l'ho chiesto.

Secondo, perchè sono realizzata con "fustelle" di scarto(oggetti che i pellettieri usano per tagliare, sotto una trancia, le parti dei materiali per costruire i vari modelli di borse e che a fine produzione vengono smaltiti), che hanno un lato affilato, non piacevole da toccare.

 

 

Rusty

 

 

Qualcuno, conoscendo la mia "fissa" del recupero del dismesso, mi ha portato un vaso di compensazione di una caldaia.

Per parecchio tempo è rimasto a decantare in un angolo del mio laboratorio.

Ora, "smezzato", è prova/vittima del suo riutilizzo, direi anche abbastanza apprezzabile.

Con l'altro "mezzo" chissà...

Lady Custody

alias 53-IX/12

 

 

dimenticai aggiornamento.

Da mesi ormai, la mia vecchia compagna di stanza in via Pietro Custodi, ha raggiunto la sua ri-forma definitiva.

Spero con questo elegante e biricchino restyling di riuscire a farmi perdonare tutte le cazzate estetico distruttive che le ho fatto subire.

Con tutta la mia riconoscenza, Grazie.

Liberté

 

 

La parte centrale di questa lampada

(no base e no luci) stava per essere utilizzata

come sostegno per un ennesima lampioncina.

Una volta saldate le parti Mi sono accorto della bellissima fiaccola che avevo assemblato...

Rovesciata l'idea iniziale rinasce come tributo alla Libertà, nel senso più Giacobino possibile.

T.V.B. ciao ciao

 

 

Alla fine l'uccellino ha trovato un ramo su cui posarsi.

Oggetto nato a causa della forbice arruginita, trovata in terra nel centro di Milano la sera del 1° gennaio di quest'anno.

Per raggiungere l'idea di utilizzo dell'oggetto ci sono voluti un paio di mesi, ma finalmente a febbraio ha trovato la sua collocazione definitiva.

Prende il nome da un tormentone di un cartoon o saddiocheccosa...

Uccellino uccellino? ti voglio bene! Ciao Ciao

Saluto in codice tra me e un'amica per anni, talmente tanti che nessuno dei due ne ricorda l'origine.

Freak

 

 

Da tre anni l'abbozzo di questo pupazzetto, vittima dei miei timidi esperimenti di saldatura, attendeva di prendere una forma definitiva.

Finalmente è nato.

 

gennaio 2019

BowLamp

 

Lampada da tavolo ad arco.

Realizzata sfruttando l'elasticità

di una doga da letto, tre "piastre" in inox di una cucina e ferramenta varia.

Nel titolo scimmiotta l'assonanza con

il nome di un eccezionale trio di musicisti

iraniani attualmente in concorso in un

popolarissimo talent.

 

 

novembre 2018

Abattre

 

Un lampadario ribaltato e rivisitato

entra a far parte della famiglia delle mie "lampioncine"

 

 

novembre 2018

Lampiona N°3

 

 

Vabbhé l'ammetto,

ormai ci ho preso gusto...

brutte non sono.

a me in fondo le lampioncine piacciono.

 

ottobre 2018

ARMAGEDDON

(c.f.r Treccani: usato in Apocalisse 16, 16 a indicare il luogo dove i re malvagi, alleati della Bestia, si concentreranno nel gran giorno per la guerra contro Dio.)

 

Quando suonerà l'ora, speriamo che almeno l'alleato non si sia bevuto il cervello.

 

ottobre 23018

 

 

SAN REMO (martire)

 

 

 

Uno spezzone di remo, ritrovato su una spiaggia all'isola del Giglio in epoca

pre-Schettino, attendeva da tempo l'ora della sua rinascita.

In questa confusiovisionaria istallazione pseudomistica riprende vita come dedica a se' stesso, alla città dei fiori ed al Festival omonimo.

In coerenza con l'ultimo, non disdegna la pecunia.

 

settembre 2018

 

 

Lampionissima

alias 55*-X/12

 

Nato per poco fuori tempo massimo,

questo ulteriore lampioncino da tavolo.

Base e stelo pronti da mesi, aspettavano solo il ritrovamente di una capocciona adeguata.

In competizione con Triciclone per il premio eleganza.

 

 

 

 

18 marzo 2018

il tempo è scaduto, scommessa persa, solo 57 pezzi

 

mi concedo comunque tempi supplementari...

la storia continua

Fake-Cake

alias 55-IX/12

 

Prima(?) serie di 10 pezzi di TorteFalse. Da anni cercavo il modo di ri-utilizzare delle formelle di truciolare che originariamente fanno da rinforzo all'interno del tubo di cartone di un materiale che tratto nel mio officialJob.

Finalmente l'idea!

22delfebbraio2018

effàmose du spaghi

alias 55-VIII/12

 

Stamattina, entrando nella mia baracca/laboratorio, sono inciampato per l'ennesima volta in questo grosso fornello a gas da campo che da mesi se ne stava proprio lì, davanti al gradino a tendermi aguati...

Ok, mi provochi? Ora ti sistemo io!

Nasce così, dal nulla, quest'oggetto luiminoso da "tavola".

Vista la funzione originaria dell'oggetto viene battezzato alla sua memoria.

giornodiecidelfebbraio2018

 

 

I can't get no satisfaction 

alias 55-VII/12

 

Ennesima teca luminosa dedicata alla

bambolina multinazionale.

In questo caso,

approfitta della visibilità mediatica

per rivendicare il proprio diritto al PIACERE.

In quanto la signora Mattel, in fase di progettazione

dell'iconico giocattolo,

omise di ricordarsi di realizzare qualche piccolo particolare anatomico.

 

 

 

Prendedefinitivamenteformanel

giorno28delgennaio2018

 

 

 

NUDOLLS

alias 55-VI/12

 

Diretta conseguenza della sorella precedente questa si diverte a giocare con il non-sense.

 

Fish-on-Dish

alias 55-V/12

 

Pannello luminoso realizzato con una mensola di una vecchia libreria, un piatto di ottone e due vecchie applique. Ospite d'onore, al centro dell'istallazione, un pesce realizzato dal vulcanico Grancesco con pezzi di legno restituiti dal mare.

 

Novembre 2017

Inox

alias 55-IV/12

 

Elegante lampada da terra nasce dall'incontro di cinque lastre inox curvate, rottami di un vecchio lampadario, con la struttura di una mia lampada del 2003 ormai semidistrutta......

 

 

 

Mannaja'a maronna

alias 55-III/12

 

Il proprietario della mannaia

mi affida l'oggetto per un'elaborazione luminosa.

 

A causa dell'assonanza del nome dell'oggetto affidatomi con la popolare imprecazione, ne acquisisce il nome.

Di conseguenza, lo sviluppo vira verso una reinterpretazione "iconica" in stile.

 

ottobredel2000diciassette

 

Tazzurella

alias 55-II/12

 

Realizzata ad hoc per un amico oste

contiene il "peccato" dell'eccessivo non riciclo, solo la base in ferro e la tazzina hanno avuto vite precedenti.

L'impossibilità di trovare una caffettiera vissuta da 9 tazze mi ha fatto ripiegare sull'odioso amazon.

Malgrado il peccato originale il risultato resta comunque elegante.

 

 

diciottodiottobredell'anno2017

Rush Finale

alias 55-I/12

 

Con questo trittico di oggetti apocrifi,

una specie di training di riscaldamento, inizia l'ultima sporca dozzina.

da sinistra:

- il nuovo lampadario del bagno di casa

- un rottame di piantana alogena rivisitato,   con l'aggiunta di due teglie per ciambelle.

- una abat-jour salvata dal macero

tre oggetti di uso quotidiano Mio, di amici e conoscenti, rimessi in funzione con una nuova estetica a me confacente.

Da qui si parte per i prossimi 11 pezzi,

da inventare entro il 17 marzo 2018

 

Mettete i goldoni

ai vostri cannoni

alias 54-XII/12

 

 

Un calcio in legno di una carabina, acquistato da un rigattiere, provoca la realizzazione di questa lampada da terra, dall'animo pacifista.

Un atto luminoso a stimolo di una riconversione industriale indirizzato alle industrie produttrici di strumenti di oppressione e morte.

 

Agosto 2017

 

Ciao sono io...(amore mio)

alias 54-XI/12

 

 

Sviluppo in orizzontale dell'idea di riutilizzo del telefono completo di carrozzeria .

Rivestito in pelle di biscia, acquista un fascino fetish.

 

nasce nel torrido Giugno 2017

YesWeKen

alias 54-X/12

 

 

Riedizione della teca iconica luminosa dedicata alle bambole Superstar della Mattel, anche se, con le versioni maschili la multinazionale ha avuto poca creatività per anni.

Al passo con l'evoluzione dei costumi e, per quanto riguarda il nostro paese, delle legislazioni.

All We Ken , da più di un anno in gestazione,

prende definitivamente forma, oggi.

addì 02 giugno 2017, festa della Repubblica.

Un buon augurio, da parte mia, per il 28 giugno prossimo a venire.

Echeddio gliela mandi buona.

 

 

Pentolamp

alias 54-IX/12

 

 

Piccolo esercizio di stile, giusto per non stare fermi.

Una boccia di lampadario, di recupero, si incontra con una delle solite lance da idrante e insieme si posano su una vecchia pentola ribaltata....

 

nasce nel maggio del 2017

E' per te!

alias 54-VIII/12

 

 

Ultima e DEFINITIVA versione di Tophone.

 

Nasce dalla volgia di utilizzare anche la carrozzeria del telefono e non solo lo chassis.

In questo caso i punti luce diventano 4:

2 sotto i campanelli & 1 sotto il mento, come al solito, + 1 all'interno della carrozzeria. 

I pulsanti di "aggancio della linea" sono i due interruttori che comandano l'accensione delle due zone di luce:

capoccia &/o corpo,

 

 

 

 

nasce nel fine di aprile del  2017

 

Wood Bloc

alias 54-VII/12

 

 

Ideato inizialmente come 5a versione di un superteletophone, in fase di realizzazione cambia il finale.

Ridimensiona la capoccia, indossa un passamontagna, e si identifica appieno con l'insolente, inopportuno, ultramoderno distruttivo ribelle dei nostri tempi.

 

nasce il 17 aprile del 2017

 

 

 

Il (contrap)Peso della Cultura

alias 54-VI/12

 

 

Imponente e pesante lampada a braccio.
La richiesta di un amico ne ha innescato la complessa e lunga realizzazione. Bilanciare le forze in gioco mi ha messo a dura prova...

Risultato intrigante, secondo mia figlia: "medievale".

    work-in progress

 

 

(per ora) Bi-Gong

alias 54-V/12

 

 

Elegante lampada da terra suonabile.

Realizzata con due piatti da batteria: un Paiste Super crash rotto e un Utif di chissà quale provenienza. La base è un grosso tagliere, mentre lo stelo è una costruzione complessa partita da due doghe da letto matrimoniale. Completa il tutto il martelleto, cortituito da una bacchetta da suchi innestata in un vecchio manico da lima.

 

febbraio 2017

 

 

L'ALIENO

alias 54-IV/12

 

 

La foto fà veramente schifo, ma l'oggetto è veramente simpatico.

Recupero di una lampada alogena a stelo per un amica.

 

gennaio 2017

 

StePhonia...l'ultima topa

alias 54-III/12

 

 

Quarto e speriamo ultimo, ma anche no finchè vengono diverse e originali, esemplare di Tophona.

Realizzata su esplicita richiesta & dedicata alla richiedente, vince il Mio insindacabile Premio di "base+Bella", e direi che anche a tette non siamo messi male.

Per il resto mi pare comunque un ottimo risultato.

 

Nasce oggi, 20 novembre del 2016.

 

LaLampiona

alias 54-II/12

 

Prosegue il riutilizzo in coppia di vecchi vetri di lampadari & lance da idrante.

In questo caso la bella capocciona in vetro satinato si sposa con una lancia in rame "tarocco" alla qule ho rimosso la patina posticcia, rivelandone l'anima in ferro.  

Il risultato richiama una lampada da tavolo degli anni 40/50 dello scorso secolo.

 

 

novembre 2016

COASSIALE

alias 54-I/12

 

Un bellissimo vetro semisferico, purtoppo scheggiato in più punti, ritrovato da un rigattiere, ha innescato la ricerca del suo riutilizzo. Il risultato, dopo mesi, è questa torre luminosa dalla linea nautico-avveniristica.

 

nata i primi di novembre del 2016

 

 

Glen or Glenda

alias 53-XII/12

 

Nata esplicitamente come "regalo di compleanno di dimensioni ridotte", questa piccola lampada da comodino, completa, finalmente, la dozzina del 53°.

Realizzata con la mezza vanga avanzata dalla lama della ghigliottina di "soul dell'avvenire" e un'altra mano di manichino, acquista la forma di un viso dal genere non definito, che richiama, nel modo, il marchio del formaggino mio.

A causa della recente visione del film:

Ed Wood di Tim Burton, sull'insolito regista di B-movie Edward D. Wood Junior, e dalla conseguente ricerca delle pellicole da Lui prodotte prende il nome dal titolo del suo primo lungometraggio del 1953.

 

Smoked Salmon

alias 53-XI/12

 

Una confezione vuota di salmone affumicato, fornita di foro d'ispezione, ha scatenato la realizzazione di questo oggetto luminoso.  Una piccola comunità antiproibizionista, insediatasi al suo interno, osserva, dall'oblò, il frenetico scorrere delle nostre esistenze chiedendosi: Perchè?

giugno 2016.

 

 

Funeral "Barby"

alias 53-X/12

 

Ebbene si, Barbie ci ha lasciato!

La notizia è stata tenuta segreta per settimane, si è parlato di una brutta influenza, ma alla fine la verità e trapelata.
Migliaia di messaggi di cordoglio, inviati a Ken, dai principali Capi di Stato, tra i primi quello della Regina Elisabetta.
G.W.Bush e il premier italiano Renzi hanno inviato le condoglianze, via twitter, a Big Jim.

Forse finalmente nella sua forma definitiva nasce il 16/05/2016

 

 

Fashion Not-Victim alias 53-VIII/12

 

Ricominciando a maneggiare Barbie, in attesa di trovare il giusto modo per il suo funerale, capita di mettere insieme piccoli oggetti dall'aspetto rivoltoso.

Questa pink-block, pur essendo molto attenta al suo look, ha intenzione di vendere cara la sua pelle, anzi, di farsi una sciarpa con la vostra...fatevi sotto bastardi!

 

Nata il May Day del 2016

 

Sister alias 53-VII/12

 

 

 

A seguito dell'esposizione di cui sotto, a grande richiesta, le tope raddoppiano.

Sister, la sorella gitana di Patti LaBell,

prende forma alla fine del mese d'Aprile dell'anno 2016... adesso però basta tophoni!

 

Visioni Oniriche

c/o Sharing Design @FabbricadelVapore

alias 53-VI/12

 

Anche questo non è un oggetto, ma 15 giorni di esposizione dal 2 al 17 aprile 2016 resso la Fabbrica del Vapore nell'ambito dell'iniziativa di MilanoMakers Sharing Design possono valere UNA CREATURA. 10000 grazie alla Vulcanica Adriana Lohmann curatrice della nostra sezione espositiva dal titolo Visioni Oniriche

 

Patty La-Bell alias 53-V/12

 

 

 

Il povero Supertophone da troppi mesi

se ne stava lì impalato in attesa.

Fisso, col suo fiore in mano, scrutando inutilmente l'orizzonte (se pur misero)della sua esistenza. Mi è sembrato giusto dare uno scopo ad una così solerte e romantica aspettativa.

Si accoppiano nei primi di aprile dell'anno 2016.

 

(già si mormora di una futura convivenza in Helvetia...)

 

ElitaSundayPark + nuova release "Sbirillo" alias 53-IV/12

Questa-non-è-una-Lampada, Ma l'impegno che ha generato ne vale quasi due, quindi mi permetto di considerare questa giornata dedicata a cercare di recuperare qualche soldo come quarta creatura dell'anno 53°.

Allego pure il rifacimento, sotto nuove spoglie, della mia vecchia "Sbirillo" addì 06/03/2016

BRASS-TRIO alias 53-III/12

 

 

 

Lampada da terra realizzata riutilizzando due doghe in legno da letto matrimoniale e alcuni dischi in ottone provenienti da una vecchia fabbrica di lampade. Un tagliere in legno e un pezzo di bancale completano la parte strutturale.

Elegante esercizio di stile, ha, come maggior pregio, lo stimolo per una più divertente e provocatoria realizzazione...

(continua)

 

 

 

Niente di Originale alias 53-II/12

 

Esercizio di stile sul riutilizzo di una simpatica e colorata bobina in metallo dismessa. Come dice il nome, appunto, Niente di originale. Oggeto già visto e stravisto, ma la bobina giallo-azzurra mi piaceva, e mi ha dato modo di utilizzare un po' di metri di cavo arancio che giaceva da parecchio inutilizzato.

In fondo non mi dispiace.

Nasce oggi, 13 febbraio del 2016.

 

Dimensioni cm 27 x 27 x 37

monta un portalampada E27

LA-MALEDETTA alias 53-I/12

 

 

Tre bellissimi vetri trapezoidali curvati, un rottame di portaombrelli in ferraccio un po' stortolento ma con il suo fascino, una base di una lampada in ottone e parti di un candeliere de li mortacci sua, queste quattro cazzate non vogliono stare insieme diritte neanche a morire. Rifatta tre volte in due giorni ha già un nome : La-Maledetta. Si concretizza, finalmente alla quarta operazione di ricostuzione, nella sua forma definitiva nel dì 30 del gennaio 2016.

 

dimensioni cm 27 x 27 x 80

monta un portalampade E27

UncleRay alias 52-XII/12

Lampada da tavolo tributo ad uno degli artisti che più amo.

La piastra di un rottame di ferro da stiro a vapore e un vecchio ferro a carbonella si uniscono a scimmiottare una celebre foto di Man Ray, la mano di manichina ne completa la citazione.

Con questo nuovo oggetto chiudo la dozzina del 52°, sempre in ritardo di una decina di pezzi.

 

SUPERTELETOPHONE alias 52-XI/12

 

 

Un altro accrocchio di oggetti recuperati che,

assemblati attorno alla solita lancia da idrante,

(sia sempre benedetto colui che ha reso fuorinorma le lance da idrante in rame per sostituirle con quelle in plastica)

danno forma questo simpatico e gentile pupazzetto.

nato oggi 3 gennaio 2016

Pezzo unico

 

dimensioni cm 30X30X78 220>12v  40 W

COSTANTIA - Ti prego, tienimi "in bolla" alias 52-X/12

 

Una vecchia bolla in legno, una base in vetro ed un paio di mani da manichina compongono questo oggetto luminoso dalla filosofia conservativa.

nata oggi 8 dicembre 2015

Pezzo unico

 

dimensioni cm 40x27x7 220V E14

 

 

Ma chi ha detto che non c'è alias 52-IX/12

 

scultura luminosa, realizzata nell'ottobre 2015, ispirata alla mia precedente "creatura" Fame, nasce dall'incontro di una tappatrice manuale con una serie di stoviglie e grattuge. Pezzo unico.

 

alimentazione 220V

monta un portalampada E14 dietro lo scudo con lampadina a led da 4W e un portalampada E27 nel capoccione dove potete mettere ciò che volete

 

dimensioni cm 56x85x30 - peso circa 10 kg

T-riciclone alias 52-VIII/12

 

La boccia superstire di un vecchio lampadario a du'bocce, una delle solite lance da idrante, una palla di legno che fu piede del lettino di mia figlia e tre ruote di un mobile porta TV di altri tempi...

più riciclaggio di così...

 

Pezzo unico .

alimentazione 220V monta due portalampada E14 lampadine a scelta.

Dimensioni cm 23x75x23 - peso 4 kg

 

 

 

Fashion Week 4 alias 52-VII/12

 

 

 

Quarta variante basata sul riciclo dei prodotti di scarto della produzione di pelletterie.

 

Una borsa non più in uso e delle fustelle per tranciare la pelle compongono questa lampada da terra.

 

alimentazione 220V . monta un portalampada E 27 con lamadina alogena da 70 W.

 

 

 

 

 

dimensioni cm 185x45x22 peso 5 kg

T-4-2 alias 52-VI/12


Ora che "AMORE SVEGLIATI, il caffè è pronto" è impegnata ad illuminare il Brutto Anatroccolo,

non ho potuto resistere alla TENTAZIONE DI CAMBIARE BEVANDA.


SETTEMBRE 2015


G.U.F.O. alias 52-V/12

 

 

Scultura rappresentante rapace, frutto dell'assemblaggio di diversi prodotti riciclati. essendo un rapace notturno NON SI ILLUMINA,

vera stranezza trattandosi di una mia "creatura".

 

Pezzo unico,

dimensioni: cm 28 x 30 x 16 - peso 3 kg

Fashion Week 3 alias 52-IV/12



Terzo episodio di riciclo modaiolo.

la grande quantità di fustelle di ferro, scartate dalle produzioni di pelletterie, mi ha infilato in questo tunnel creativo che credevo più facile.

Riuscire a procurarsi delle borse è un'ardua impresa. Gli scarti di produzione sono esigui, e non sempre accessibili. Convincere signore a dismettere uno dei loro accessori essenziali, prima che siano ridotti ad un cencio inutilizzabile, ancora peggio.



dimensioni cm 27 x 82 x 27 attacco E27 

Fashion Week 2 alias 52-III/12



Secondo lavoro basato sul riutilizzo degli scarti di produzione delle pelletterie.





dimensioni cm 27 x 82 x 27 attacco E27

Fashion Week 1 alias 52-II/12



Primo esperimento sul riutilizzo degli scarti di produzione delle pelletterie.


Prende il nome dai tre punti di cucitura a mano in filo rosso, in gergo pellettiere "spranghette", che ho messo al vertice delle maniglie per tenerle unite.

 

completata il 02 giuno 2015


dimensioni cm 35 x 175 x 25 attacco E27

Soul dell'avvenire alias 52-I/12

 

 

Scultura luminosa dedicata alla Rivolta.

Un oggetto creato per rammentare che ci sono stati tempi di sana violenza liberatoria, che quando ci vuole ci vuole.

Pezzo unico.

 

 

completata il  12 aprile 2015

dimensioni: circa cm 140x30x20

monta un portalampada E14 sotto il leggio con lampadina a led da 4 W e una alogena G9 da 58 W

 

I.Z.MAN alias 51-XII/12


Industrial Zone Man é un piccolo esercizio di stile realizzato per chiudere l'anno 51 a meno di un mese dal mio 53°.

Un lavoretto in linea con il mio Fare, realizzato con un vecchio seggiolino da bici per bambino, qualche metro di tubetto di rame di recupero, uno scolapasta e una lancia da idrante, e proprio all'uomo che mi procura le lance è dedicata.


nasce nel dì del carnevale ambrosiano!


dimensioni cm 25 x 75 x 25 attacco E27

 

 




Paviship alias 51-XI/12



Remake di Starship realizzata su richiesta del mio grande amico Pavi (anzi per essere esatti di sua moglie).

Riprende molto dalla versione originale, ma ne complica la realizzazione, in quanto abbandona le piccole lampadine alogene in bassa tensione per le moderne lampadine a led, molto più imgombranti e difficili da piazzare.

decolla nel gennaio 2015

More Love alias 51-X/12

 

 

Due vetri tondi, forati, provenienti da un ex vetreria aventi la funzione originaria di quandranti per orologi, alcune lettere stencil e una rotella, che fu manopola di una vecchia macchina da cucire, compongono questa lampada da tavolo dai buoni sentimenti.

Pezzo unico.

 

 

 

alimentazione 220 V - monta 1 lampadina alogena G9 da 28 W

dimensioni: cm 28 x 65 x 16

 

Un funghetto trallallà alias 51-IX/12


nasce dai rottami della povera GIRRRMI, dipartita recentemente e della quale mi sono stati riconsegnati i resti.
Rimontata in modo da poter accoglie un meraviglioso paralume in vetro che conservavo da anni, prende questa forma da paese delle meraviglie.

Non è una grande opera d'ingegno ma è carina e' ha il record di velocità di realizzazione.


22 novembre 2014


buongiorno, potrei parlare col titolare? alias 51-VIII/12


Logica conseguenza a "PRONTO!"

questa lampada da tavolo è un  tributo ai tutti quei lavoratori/lavoratrici dei CallCenter, simpatici rompicoglioni che chiamano almeno 4/5 volte al giorno per spiegarti che tutti i contratti che hai sono comunque sempre quelli sbagliati, anche quando hai quello che stanno per proporti.

16 novembre 2014

Madame Pensky alias 51-VII/12



Nasce da un affascinante oggetto ritrovato su un mercatino qualche anno fà. Incompleto, ma di sicuro utilizzo laboratoriale, prodotto dalla Carlo Erba. Grazie all'integerrimo ricercatore Giorgio oggi ha un nome:

apparecchio pensky-martens per la determinazione del pu


A seguito del  mio intervento, prende una connotazione di genere, si incrocia con una lancia da idrante e si adorna di pendenti in metallo.



8 novembre 2014

Pronto! alias 51-VI/12

 

 

L'idea di utilizzare una vecchia insegna, che un tempo indicava la presenza di un apparecchio telefonico, ha innescato una lunga ricerca di un telefono somigliante all'mmagine dell'insegna...

Ecco fatto!

Trovato il telefono in bachelite

finalmente "Pronto!" ha raggiunto la sua

forma definitiva, luminoso tributo ai

vecchi telefoni "a rotella".

Pezzo Unico.

 

Amore svegliati,il caffè è pronto! alias 51-V/12


Una doga di un letto ad una piazza incontra una serie di chincaglierie in metallo per formare un romantico lampadario da cucina

 

31 ottobre 2014

TeatrOfficinA alias 51-IV/12

 

Quarto pezzo della rincorsa al completamento delle sessanta creature entro il marzo 2018.

Un vecchio proiettore da teatro trovato da un rigattiere si unisce a due vecchi ingranaggi da tempo "dormienti" nel mio laboratorio.

Nasce questo potente e pesante pezzo operaista nel settembre 2014...e siamo a -56

 

pezzo unico.

 

 

 

dimensioni Max cm: 40x65x50

alimentazione 220V almeno 100 W

Tati alias 51-III/12





Commissionatami per un regalo di anniversario di matrimonio, la piccola Tati e' una guerriera, che sotto la dura corazza rivela un cuore dolce e fragile.

la pala del prestiné alias 51-II/12

 

Totemico tributo a quegli uomini che, nella mia infanzia costellata di domeniche con sveglia ad orari impossibi grazie alle passioni di mio padre (pesca, sci, funghi a seconda delle stagioni), allietavano le mie levatacce con pizzette o focacce appena sfornate.

Altissima e longilinea, nasce dall'incontro di una lunga pala da fornaio, quell'oggetto su cui si mettono in fila gli sfilatini o i cornetti per adagiarli dolcemente in forno, e una serie di isolatori e passacavi in ceramica.

pezzo unico.

 

 

alimentazione 220>12V

monta quattro lampadine alogene in bassa tesione (12V) da 10W 

dimensioni circa cm 30x260x50

 

 

LaPrimA alias 51-I/12

 

 

Pronti? VIA!!!

con questo primo oggetto, ancora tutto da perfezionare, parto con la mia scommessa di riuscire a creare 60 lampade, 12 all'anno, dai miei 51 alla fine dei miei 55 anni. Già in ritardo di un anno,il 51esimo se ne' andato nella realizzazione del mio nuovo laboratorio, nasce LaPrima. Assemblaggio di un tagliere, un pezzo di un reggimensola,e dei legni forati per ricamatrici. Vorrebbe diventare una lampada da tavolo dal paralume intuibile, ma deve modificarsi ancora.